BANDIeCONTRIBUTI

DIAGNOSI ENERGETICHE E ADOZIONE SISTEMI GESTIONE ENERGIA CONFORMI ALLE NORME ISO 50001

Importante accordo Confcoop e Bit Energia per accompagnare le imprese aderenti alla partecipazione al bando

Categorie: Bandi e Contributi

Tags: contributi,   bando,   Energia

La Regione Emilia Romagna, con D.G.R. n. 344/17, ha approvato il bando recante modalità e criteri per la concessione di contributi per la realizzazione di diagnosi energetiche o l'adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001 da parte delle piccole e medie imprese in attuazione del programma regionale approvato con D.G.R. n. 776/15 e D.G.R. n. 1897/16. 

Il Servizio Bandi e Contributi di Confcooperative ha attivato un importante accordo con Bit Energia (la Società di Servizi Energetici (E.S.Co.) al servizio delle BCC e dei loro Cienti, che opera nel campo dell’efficienza energetica, del mercato libero dell’energia e nel settore delle energie rinnovabili) per accompagnare le cooperative associate all'Organizzazione nella partecipazione al bando.

Possono accedere ai contributi le PMI definite ai sensi del Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005, che sono in possesso, al momento di presentazione della domanda di contributo, di tutti i requisiti previsti.

Ogni impresa può presentare fino ad un massimo di 2 domande di contributo e ogni domanda di contributo deve riguardare un unico sito produttivo localizzato nel territorio della Regione Emilia-Romagna.

Sono ammissibili a contributo i seguenti interventi da realizzarsi in un unico sito produttivo localizzato sul territorio della Regione Emilia-Romagna:  

  • diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014;  
  • adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.   

Un medesimo sito produttivo non può essere oggetto di domanda di contributo sia per la diagnosi energetica, sia per l’adozione del Sistema di Gestione Energia conforme alle norme ISO 50001. 

Sono ritenute ammissibili a contributo unicamente le spese documentate e quietanzate, al netto dell'IVA, e sostenute dal beneficiario a partire dal 1° gennaio 2017, data di avvio del programma come stabilito con la D.G.R. n. 1897/16. 

La spesa massima ammissibile a contributo è pari a 300,00 euro/giorno-uomo IVA esclusa, fino ad un limite massimo di 10.000,00 euro al netto dell’IVA per la realizzazione della diagnosi energetica, o fino ad un limite massimo di 20.000,00 euro al netto dell’IVA per la realizzazione del sistema di gestione dell’energia certificato ISO 50001. 

La spesa minima ammissibile a contributo è pari a 1.000,00 euro al netto dell’IVA. 

Il contributo di viene concesso secondo quanto stabilito nel Regolamento CE della Commissione del 18 dicembre 2013, n. 1407 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis” entrato in vigore a partire dal 1° gennaio 2014. 

Il contributo è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di una diagnosi energetica o per l’adozione di un sistema di gestione dell’energia. 

Il contributo è composto da una quota di cofinanziamento regionale stabilita nel 25% delle spese ammissibili e da una corrispondente quota di cofinanziamento statale stabilita nel 25% delle stesse spese ammissibili. L’ammontare del contributo concedibile per ciascuna domanda è pari al:  50% delle spese ammissibili, fino ad un contributo massimo di 5.000,00 euro al netto dell’IVA per la realizzazione della diagnosi energetica;  50% delle spese ammissibili, fino ad un contributo massimo di 10.000,00 euro al netto dell’IVA, per l’adozione del Sistema di Gestione Energia conforme alle norme ISO 50001. Il contributo alle PMI previsto nel bando non è cumulabile con altri incentivi/contributi/agevolazioni comunque denominati e di qualsiasi natura riguardanti gli interventi ammessi a contributo ai sensi del bando.  

Il bando è a sportello, aperto dalle ore 10:00 del 10 aprile 2017 e fino alle ore 17:00 del 30 giugno 2017. 

Per ulteriori informazioni contattare Barbara Tondelli - ufficio Bandi e Contributi di Confcooperative Reggio Emilia - 0522546111, email b.tondelli@unioncoop.re.it   

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x