RASSEGNAstampa

MISSIONI INTERNAZIONALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

MISSIONI INTERNAZIONALI DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Invito a presentare manifestazioni di interesse per la partecipazione alle missioni istituzionali e imprenditoriali

Categorie: Lavoro e Servizi

Tags: Emilia Romagna,   missioni internazionali

Il giorno 20 luglio 2018, presso l’Aula Magna della Regione Emilia-Romagna, sono state presentate le iniziative ed i progetti di sostegno all’internazionalizzazione della Regione Emilia-Romagna (Assessorato Attività Produttive - Servizio Attrattività e Internazionalizzazione - e AssessoratoAgricoltura Caccia e Pesca). Due learee identificate quali prioritarie:

-il Programma Emilia-Romagna Go Global 2016-20;

- il Canada in occasione della terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo.

Per Unioncamere Emilia-Romagna era presente Mary Gentili.

1)      Il Presidente Stefano Bonaccini ha sollecitato Associazioni imprenditoriali e Camere di commercio a partecipare alle manifestazioni d’interesse, facendo partecipare le imprese della regione ai progetti presentati. Ha inoltre enfatizzato l’opportunità di lavorare assieme, quale sistema, per confermare la nostra regione quale “best practice” all’estero e regione tra le più competitive in Europa. Le missioni proposte, con la partecipazione delle imprese, sono in continuità con precedenti missioni istituzionali di sistema regionale. 

2)      Nicola Lener, Direttore centrale per l’internazionalizzazione del MAECI, ha sottolineato come per una positiva riuscita di questi progetti della Regione sia importante il massimo coordinamento tra tutte le componenti istituzionali: MAECI (orientamento generale al mercato, market intelligente), Agenzia ICE (informazione specialistica, formazione, promozione, consulenza e assistenza) e MiSE (risorse finanziarie/promozione). Non deve poi mancare il supporto della componente ministeriale (MEF con CDP, SACE e SIMEST) e della componente del mondo economico e dei territori (Conferenza regioni: ABI, Confindustria, Unioncamere, Rete Imprese Italia, Alleanza delle cooperative), sia nella fase di accompagnamento dell’impresa nel mercato individuato (anche in occasione di partecipazione a gare d’appalto), sia nella condivisione delle impostazioni strategiche. In particolare la Farnesina avrà un ruolo attivo di Diplomazia economica con le Ambasciate e con tutto il sistema pubblico (SACE, ENIT, ICE e Camere di commercio italiane all’estero). 

3)      L’Assessore Palma Costi ha illustrato il contesto e le modalità di partecipazione alla missione istituzionale e imprenditoriale sul public procurement della Regione negli Emirati Arabi, una sorta di “kick off” della partecipazione regionale in vista della prossima realizzazione, fra ottobre 2020 e aprile 2021, dell’Esposizione Universale che si terrà a Dubai e che avrà come tema conduttore: ConnectingMinds, Creating the Future.La manifestazione di interesse, approvata con delibera di Giunta regionale n. 1121 del 16 luglio 2018, ha l'obiettivo di raccogliere l’interesse delle imprese o di loro consorzi, a partecipare alla missione promozionale e istituzionale negli Emirati Arabi Uniti, che si terrà dal 19 al 26 ottobre 2018, beneficiando dei servizi che la Regione metterà a disposizionedi 10 imprese di tutti i settori, che possano essere subfornitrici per grandi lavori già assegnati per la costruzione di Expo Dubai 2020. I settori prioritari per il procurement di Expo Dubai 2020 sono reperibili sul sito ufficiale di Expo e nel documento di sintesi reperibile sul sito della Regione Emilia-Romagna al seguente indirizzo:

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/internazionalizzazione/temi/expodubai-2020.

La missione, che sarà guidata dal Presidente della Regione Emilia-Romagna (o in ogni caso da un rappresentante istituzionale della Giunta Regionale), sarà gestita dal Servizio Attrattività e Internazionalizzazione, con il supporto deErvet Spa e di consulenti incaricati in loco.

Le iniziative di promozione collaterali saranno sviluppate in collaborazione con tutti i soggetti italiani specializzati nazionali e regionali, quali Invitalia, CDP (SACE e SIMEST), Agenzia ICE, sistema fieristico, sistema camerale, associazioni imprenditoriali, in una logica di partnership pubblico-privata, e coinvolgeranno enti e associazioni di investitori e istituzioni dei paesi target;

Le finalità della missione sono:

§  lo sviluppo di relazioni istituzionali, culturali, formative e scientifiche in vista di Expo Dubai 2020;

§  lo sviluppo di relazioni di business volte a rafforzare le opportunità di scambi commerciali bilaterali, a partire dalle opportunità offerte dal public procurement di Expo Dubai 2020;

§  la definizione di modalità operative, in vista della partecipazione dell’Emilia-Romagna al Padiglione Italia di Expo Dubai;

§  la promozione del sistema produttivo regionale e delle imprese con un approccio cluster-based e in un’ottica di attrazione degli investimenti.

In questa fase dell’organizzazione dell’Esposizione si intende in sintesi favorire la partecipazione delle imprese emiliano-romagnole al procurement per i lavori di costruzione di Expo Dubai 2020 e favorire la divulgazione delle informazioni sulle opportunità che emergono per le imprese dal processo di accreditamento online nelle liste delle imprese abilitate a fornire beni e servizi agli espositori di Expo.

Il programma di massima della missione negli Emirati Arabiè il seguente:

21/10/2018: Workshop istituzionale in collaborazione con ICE Dubai

22/10/2018: b2b aziende + forum promo-commerciale a Dubai

23/10/2018: forum promo-commerciale ad Abu Dhabi.

I b2b che saranno organizzati prevedono:

-        un’agenda di incontri personalizzata per ogni azienda selezionata, organizzati presso l’azienda emiratina, con la messa a disposizione se del caso di un’auto;

-         un’agenda di incontri collettivi organizzati in due date in due città diverse;

-        l’assistenza di interpreti (è tuttavia obbligatoria la conoscenza dell’inglese);

-        l’assistenza di personale qualificato locale per eventuali valutazioni tecniche (legali, fiscali, doganali) nel follow-up degli incontri.

Il soggetto consulenziale locale svolgerà l’analisi dei profili delle imprese partecipanti e provvederà ad una ricerca di partner per la definizione dell’agenda degli incontri. Indicativamente entro 30 giorni dalla partenza della missione, sarà comunicato l’esito di tale ricerca e i profili dei potenziali partner commerciali emiratini che avranno manifestato interesse agli incontri. Le imprese avranno 5 giorni di tempo per accettare e confermare la partecipazione alla missione o disdire.

l costo dei servizi descritti nell’invito e rivolti alle imprese sono a carico della Regione, mentre le imprese avranno attribuito il valore del servizio così agevolato in regime “de minimis”. I costi a carico delle imprese riguarderanno i costi vivi di volo e soggiorno. Eventuali spese di prenotazione e disdetta di voli o alloggio saranno comunque a carico dell’impresa.

Possono presentare domanda esclusivamente leimprese con sede o unità locale in Emilia-Romagna, di qualsiasi settore e senza limitazioni di dimensione in termini di occupati o fatturato. Sono ammessi anche i consorzi fra imprese purché almeno il 75% delle imprese consorziate abbiano sede in Emilia-Romagna.

Le candidature potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del giorno successivo alla pubblicazione sul Burer fino alle ore 16.00 del 10 agosto 2018.

Le candidature devono essere presentate esclusivamente tramite posta certificata al seguente indirizzo: sportelloestero@postacert.regione.emilia-romagna.it

Al link seguente è pubblicata la modulistica per detta presentazione:

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/manifestazione-di-interesse-per-partecipazione-istituzionale-e-imprenditoriale-della-regione-emilia-romagna-negli-emirati-arabi

 

4)      L’Assessore Simona Caselli , Assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca,ha illustrato il contesto e le modalità della Missione in Canada, che si svolgerà dal 18 al 25 novembre 2018 in occasione della terza edizione della Settimana della Cucina italiana nel Mondo promossa dal Governo italiano. Il programma di attività della Regione Emilia-Romagna avrà inizio dal 16 novembre 2018 e il calendario definitivo delle iniziative è in corso di preparazione.

Saranno organizzati, nelle sedi di Toronto, Ottawa e Vancouver, incontri B2B per le imprese, momenti di discussione con le istituzioni canadesi e presentazioni rivolte ai consumatori, che sempre più cercano i prodotti “Made in Emilia-Romagna”.

Al sitohttp://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/notizie/2018/luglio/manifestazione-dinteresse-per-la-missione-regionale-in-canadaper le imprese interessate èdisponibile il modulo per aderire alla "manifestazione d’interesse", non impegnativa e che costituisce uno strumento utile per l’organizzazione di una missione istituzionale e promo-commerciale.Il modulo deve essere rinviato all'indirizzo mail dedicato  entro il prossimo 20 settembre 2018.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x