RASSEGNAstampa

FATTURAZIONE ELETTRONICA CARBURANTE AUTOTRAZIONE

Differita l’applicazione

Categorie: Contabilità e Fisco

Tags: fatturazione elettronica,   carburante

Per le cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione, la fatturazione elettronica, prevista per i soli acquisti effettuati da soggetti passivi dell'imposta sul valore aggiunto, si applica dall’1.1.19, piuttosto che dal 1.7.18.

È stata, inoltre, posticipata all’1.1.19 l’abrogazione di una serie di disposizioni relative alla documentazione relativa agli acquisti di carburante per autotrazione tra cui il D.P.R. n. 444 del 1997, regolamento recante norme per la semplificazione delle annotazioni da apporre sulla documentazione relativa agli acquisti di carburanti per autotrazione.

Resta ferma la decorrenza dell’1.7.18 per le disposizioni introdotte dalla legge di bilancio 2018 concernenti:

  • la deducibilità dal reddito d’impresa degli acquisti di carburante condizionata al pagamento con carte di credito/debito;
  • il credito d’imposta agli esercenti di impianti di distribuzione di carburante pari al 50% del totale delle commissioni addebitate per le transazioni tramite sistemi di pagamento elettronico mediante carte di credito.

La disposizione in esame riproduce la medesima proroga prevista dall’articolo 1 del DL n. 79 del 2018 abrogato dall’articolo 1, comma 2 della legge di conversione del DL n. 87 del 2018.

La stessa legge di conversione fa, tuttavia, salvi gli effetti prodotti dal decreto legge abrogato, garantendo così il differimento a partire dall’1.7.18 (piuttosto che dal 12.8.18, data di entrata in vigore della legge di conversione) all’1.1.19 della fatturazione elettronica per gli acquisti di carburante.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x