leNOTIZIE

SACA, 40 MILIONI DI FATTURATO NEL 2015. +14% SUL PATRIMONIO NETTO

SACA, 40 MILIONI DI FATTURATO NEL 2015. +14% SUL PATRIMONIO NETTO

La presenza a Reggio Emilia con la cooperativa Reggiana Autoservizi


Categorie: Lavoro e Servizi

Tags:

Il 2015 si è chiuso con un bilancio decisamente positivo per SACA: per la prima volta nella sua storia, infatti, la cooperativa bolognese, nata 43 anni fa e aderente a Confcooperative, ha visto il valore della produzione superare i 40 milioni di euro e attestarsi ad oltre 43 milioni (+10% sul 2014). Realtà di punta nel settore del trasporto delle persone e delle merci con 40 milioni di chilometri percorsi ogni anno, 
SACA (Società Autonoleggio con Autista) conta oggi 166 soci e 490 dipendenti ed è presente anche a Reggio Emilia con la cooperativa associata Reggiana Autoservizi.  
“Questo brillante risultato raggiunto nel 2015 – ha dichiarato il presidente, Alessio Passini, in occasione dell’Assemblea – dimostra ancora una volta il grande impegno profuso da tutti i soci e i dipendenti dell’azienda ed è il frutto delle buone performances registrate in ogni settore di attività della cooperativa”. 
“Nei suoi 43 anni di storia,  – ha proseguito Passini – SACA ha acquisito un grande know-how che permette di offrire una gamma completa di servizi, dal noleggio auto con conducente, servizio comodo e di qualità che può contare su 80 autovetture fino a 7 posti, al noleggio pullman, con il parco macchine più recente e più ampio (120 mezzi) del territorio. E, ancora, dal trasporto merci (con 60 mezzi commerciali che effettuano consegne immediate in Italia e all’estero) al Transit Point, piattaforma logistica di 3.000 metri quadrati costituita da 2 ampie strutture coperte, destinate a ricevere merci dirette nel centro storico di Bologna". 
“Tutti questi elementi – ha concluso il presidente – dimostrano che la nostra cooperativa gode di buona salute, testimoniata tra l’altro dall’incremento del patrimonio netto, cresciuto del 14% rispetto al 2014 per superare i 5 milioni di euro, e soprattutto degli occupati, aumentati di oltre 70 unità dal 2008 ad oggi, vale a dire negli anni caratterizzati dalla peggior crisi economica dal dopoguerra". 

 



Tag:

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x