leNOTIZIE

CRITERI MINIMI AMBIENTALI NEGLI APPALTI PUBBLICI

Obbligatori per determinate categorie di servizi e forniture

Categorie: Lavoro e Servizi

Tags: rifiuti,   pulizia,   ambiente

E' stato pubblicato sulla G.U. del 7 giugno scorso il Decreto 24 maggio 2016 del Ministero dell'Ambiente relativo all'incremento progressivo dell'applicazione dei criteri minimi ambientali negli appalti pubblici per determinate categorie di servizi e forniture così come previsto dall'art. 34 (commi 1 e 2) del nuovo Codice Appalti (dlgs 50/2016) in materia di "Criteri di sostenibilità energetica ed ambientale", il quale prevede che le stazioni appaltanti contribuiscano agli obiettivi ambientali previsti dal Piano di sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione (DM -MISE dell'11/4/2008), con l'inserimento nella documentazione progettuale e di gara, almeno delle "specifiche tecniche" e delle "clausole contrattuali" contenute nei criteri ambientali minimi adottati per l'appunto con apposito decreto del Ministro dell'ambiente.

L'obbligo si applica, alle categorie di forniture ed affidamenti, non connessi agli usi finali di energia, per almeno il 50% del valore a base d'asta. Percentuale che le amministrazioni sono comunque tenute a rispettare fino al 31 dicembre 2016.

Dal 2017 dovrà essere introdotto un incremento progressivo dell'attuale percentuale del 50% del valore a base d'asta per gli affidamenti di servizi di pulizia, di servizi di gestione del verde pubblico compreso piante ornamentali e impianti di irrigazione, di servizi di gestione dei rifiuti urbani, di forniture di articoli di arredo urbano, di forniture di carta in risme e carta grafica, in considerazione dei benefici ambientali, del contenuto tecnico dei criteri ambientali minimi e della maturità del settore produttivo pertinenti, rispettando i seguenti termini:

il 62% dal 1° gennaio 2017;

il 71% dal 1° gennaio 2018;

l'84% dal 1° gennaio 2019;

il 100% dal 1° gennaio 2020.

Documenti da scaricare

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x