leNOTIZIE

"PASTA E PITA DI PACE": MANI IN PASTA PARTE PER LA BOSNIA

"PASTA E PITA DI PACE": MANI IN PASTA PARTE PER LA BOSNIA
Un progetto di cooperazione internazionale promosso dal Comune di Reggio in collaborazione con la coop sociale Madre Teresa

Categorie: Solidarietà Sociale

Tags: Madre Teresa,   cooperazione internazionale

Un ponte di pace tra Reggio Emilia e la Bosnia Erzegovina in nome del dialogo interculturale, della coesione e della cooperazione internazionale: un ponte che si può costruire anche attraverso la conoscenza, lo scambio e il confronto della cultura del cibo e della buona cucina. 

Da questa base, prende il via il prossimo 3 aprile l’attività ‘Pasta e Pita di Pace’ promossa dal Comune di Reggio Emilia e Iscos Emilia-Romagna, con il patrocinio dell’ambasciata italiana in Bosnia-Erzegovina e la collaborazione di cooperativa sociale Madre Teresa, Cisl Emilia centrale insieme al laboratorio gastronomico Mani in Pasta. 

Un dialogo tra culture gastronomiche diverse, che farà da sfondo a un percorso di conoscenza tra le realtà coinvolte: protagoniste le redzore del laboratorio gastronomico Mani in Pasta e alcune donne bosniache dell’associazione Jadar di Konjevic Polje, che per alcuni giorni lavoreranno insieme scambiandosi conoscenze e competenze in ambito culinario.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x