leNOTIZIE

PROMOZIONE DELL’EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE

PROMOZIONE DELL’EXPORT E INTERNAZIONALIZZAZIONE INTELLIGENTE

Le domande di contributo dal 4 febbraio fino al 18 marzo

Categorie: Lavoro e ServiziBandi e Contributi

Tags:

Con l’avvio della terza edizione del Bando “Promozione export e internazionalizzazione intelligente” sono confermate per il 2019 dal Sistema Camerale e dalla Regione Emilia-Romagna le azioni di sostegno a percorsi di internazionalizzazione per le imprese del territorio con l’obiettivo di rafforzarne le capacità organizzative e manageriali sui mercati esteri, supportando in maniera prioritaria le imprese che vogliono approcciare per la prima volta i mercati esteri o che già esportano ma in modo soltanto occasionale. 

Possono presentare domanda di contributo le imprese: di micro, piccola e media dimensione (MPMI) aventi sede legale e/o sede operativa attiva in Emilia-Romagna; 2) con un fatturato minimo di € 300.000,00 cosi come desunto dall’ultimo bilancio disponibile; 3) appartenenti ai settori di attività economica classificazione Istat Ateco 2007 ammissibili ai sensi del bando e desumibili dai dati di iscrizione al registro imprese (si considereranno sia i codici primari sia i codici secondari): - sezione C attività manifatturiere divisioni dalla 10 alle 33; - sezione J servizi di informazione e comunicazione limitatamente alla divisione 62; - sezione M attività professionali, scientifiche e tecniche limitatamente alle divisioni 71, 72 e 74; 4) non esportatrici o esportatrici non abituali ovvero che nel biennio 2016-2017 non hanno svolto operazioni di vendita all’estero o hanno svolto operazioni di vendita diretta dei propri prodotti all’estero per meno del 20% del proprio fatturato complessivo. Le imprese costituite nel 2017 e nel 2018 saranno considerate non esportatrici; 5) esportatrici abituali ovvero che nel biennio 2016-2017 hanno svolto operazioni di vendita diretta dei propri prodotti all’estero per più del 20% del proprio fatturato complessivo.   

Le domande sono presentate dal 4 febbraio 2019 ore 10.00 e fino alle ore 16.00 del 18 marzo 2019 (termine finale). Ogni impresa proponente può presentare solo un progetto finalizzato a supportarla sui mercati internazionali (per un massimo di due Paesi), attraverso servizi di consulenza esterna, che può avere preso avvio dal 1/01/2019 e che deve concludersi entro il 31/12/2019. 

La richiesta di contributo deve essere inviata esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it sezione “Servizi e-gov” alla voce “Contributi alle Imprese”. 

La prima attività obbligatoria e vincolante è l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione, verificando, ad esempio, l’adeguatezza della struttura dell’impresa, la gamma dei prodotti, il materiale commerciale e la fattibilità mediante un’attività di “Assessment”. 

Per la realizzazione di questa attività l’impresa proponente deve avvalersi di soggetti rientranti nell’elenco dei consulenti accreditati dal MISE per l’attività di internazionalizzazione (https://www.mise.gov.it/images/stories/commercio_internazionale/voucher/2017/Allegato_D_D_08_02_2018.pdf) e/o dei servizi resi dalle Camere di commercio dell’Emilia-Romagna e/o dalle loro strutture specializzate. 

I progetti dovranno prevedere almeno una tra le seguenti attività motivandone la scelta: 

1.  potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, ad esempio: sviluppo e/o miglioramento del sito Internet dell’impresa in lingua straniera; traduzione nella/e lingua/e straniera/e del proprio materiale promozionale/brochure; 

2.  protezione del marchio dell’impresa: percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa in uno o entrambi i Paesi esteri target individuati nel progetto; 

3.  ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri target individuati nel progetto: percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto; 

4.  T.E.M. Temporary Export Manager e/o T.M.M. Temporary Marketing Manager: percorso di affiancamento all’impresa da parte di un esperto senior in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing, della durata di minimo quattro mesi, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l'accrescimento delle capacità manageriali dell'impresa. L’esperto senior potrà essere affiancato da una risorsa junior, inserita anche attraverso il ricorso al tirocinio formativo, per un minimo di quattro mesi; 

5.  partecipazione, in qualità di espositori, a massimo due fiere a carattere internazionale, nei Paesi esteri target individuati nel progetto e/o in Italia; 

6.  realizzazione di uno o più eventi con finalità commerciale nei Paesi esteri target individuati nel progetto, riguardanti strettamente la dimostrazione dei propri prodotti aziendali; 

7.  incontri personalizzati con operatori dei Paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero.   

Il contributo a fondo perduto è concesso, a saldo, nella misura del 50% delle spese ammissibili, al netto degli oneri di legge (ritenuta d’acconto). 

Il contributo minimo è fissato in 3.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 6.000,00 euro). Il contributo massimo sarà di 20.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 40.000,00 euro). 

Il contributo concesso costituisce un aiuto "de minimis" ai sensi del Regolamento UE 1407/2013. 

È ammessa la possibilità di cumulo dell’aiuto concesso con altre agevolazioni pubbliche nazionali o regionali, purché il cumulo NON comporti il superamento delle intensità di aiuto più elevata previste dalla normativa di riferimento, ovvero il 100% dei costi ammissibili.   

Per ulteriori informazioni e/o per la presentazione della domanda è a disposizione il servizio Bandi e Contributi della Confcooperative Reggio Emilia – Barbara Tondelli (0522546111 – b.tondelli@unioncoop.re.it)

Tag:

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x