leNOTIZIE

TACHIGRAFO INTELLIGENTE

TACHIGRAFO INTELLIGENTE

Obbligatorio dal 15 giugno sugli autocarri di nuova immatricolazione

Categorie: Lavoro e Servizi

Tags: tachigrafo

Dal 15 giugno 2019 tutti i veicoli di nuova immatricolazione adibiti al trasporto merci con massa superiore alle 3,5 ton dovranno essere dotati di tachigrafo intelligente.

Novità introdotta con il regolamento 2018/502 (che modifica il Regolamento di esecuzione 2016/799) si tratta di un apparecchio digitale di seconda generazione che prevede una connessione al sistema globale di navigazione satellitare – GNSS, una comunicazione remota ai fini di diagnosi precoce ed un’interfaccia facoltativa con i sistemi di trasporto intelligenti.

Attraverso la connessione al sistema globale di navigazione satellitare (GNSS) si registra automaticamente la posizione del veicolo, in corrispondenza sia del luogo d’inizio del periodo di lavoro giornaliero, sia di quelli raggiunti ogni tre ore di periodo complessivo di guida e anche il luogo di fine del periodo di lavoro giornaliero.

In pratica verrà registrata la posizione ogni tre ore di movimento del veicolo, in qualsiasi modo effettuate.

Il tachigrafo di nuova generazione consentirà una comunicazione da remoto, scambiando informazioni con i sistemi di gestione della flotta. Attraverso questo sistema gli organi di Polizia, dotati di apparecchiatura dedicata, potranno interrogare il tachigrafo del mezzo in movimento per verificare la presenza di una delle anomalie elencate all’art. 9.4 del Regolamento 165/2014.

Tra le anomalie più diffuse: tentativo di violazione della sicurezza, periodo di guida in assenza di carta del conducente valida, l’inserimento della carta durante la guida, il numero d’immatricolazione del veicolo e la velocità registrata dal tachigrafo.

Essendo però i dati del conducente inviolabili dal punto di vista della privacy, gli agenti di polizia non potranno elevare sanzione a suo carico in modo automatico, ma solo svolgendo un normale accertamento di polizia stradale.

Il nuovo tachigrafo sarà in grado di implementare diverse funzioni tra cui i sistemi di pesatura dei veicoli in movimento, la ricezione dei dati sul consumo di carburante e sui parametri di guida dei conducenti, i servizi telematici di trasporto intelligente (ITS) e di sicurezza stradale di futura implementazione sulle strade interconnesse, nonché i dati utili per il controllo delle operazioni di cabotaggio o di distacco degli autisti.

Per tutti i veicoli immatricolati prima del 14 giugno 2019, non sussiste alcun obbligo di integrare il tachigrafo digitale con il nuovo “intelligente” purchè svolgano trasporti nazionali e che lo Stato membro di loro prima immatricolazione non disponga diversamente. Nel caso invece in cui i veicoli siano usati per trasporti internazionali o di cabotaggio o in presenza di una diversa statuizione dello Stato membro di appartenenza, anche i veicoli attualmente circolanti dovranno dotarsi di tachigrafo intelligente entro i prossimi 15 anni, vale a dire entro giugno 2034 (anche se tra le norme del pacchetto mobilità in discussione a Bruxelles, ci sono richieste per abbreviare i termini a giugno 2024).

Per poter installare il nuovo tachigrafo intelligente su un veicolo già in circolazione bisognerà dotarlo di un sistema GNSS di navigazione satellitare e di un’antenna DSRC con relative spese di adeguamento, anche se sul punto sono attesi chiarimenti.

Le attuali carte tachigrafiche, in particolare quella del conducente e quella di controllo, rimarranno valide e interoperabili su tutte le generazioni dei tachigrafi digitali e non dovranno essere sostituite, se non alla loro scadenza quinquennale o nei casi di smarrimento, sottrazione o deterioramento della carta, documentato con apposta denuncia alle autorità competenti.

Saranno invece sostituite con nuovi modelli le carte officina necessarie per la calibratura dei tachigrafi intelligenti sui nuovi autoveicoli da immatricolare dal 15 giugno prossimo o su quelli già circolanti (in caso di adeguamento) o per verificare l’esatto funzionamento di quelli già montati sui nuovi automezzi.

 

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x