newsTECNICHE

PERMESSI 104: AMMESSE LE ATTIVITÀ NELL’INTERESSE DEL DISABILE

Corte di Cassazione sentenza n. 23891 del 2 ottobre 2018

Categorie: Lavoro e Previdenza

Tags: disabile,   104,   assistenza

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 23891 del 2 ottobre 2018, precisa che i permessi per l’assistenza ai disabili garantiti dalla Legge n. 104/1992 non sono utilizzabili solo per l’assistenza “fisica” al disabile, svolta presso la sua abitazione, ma possono essere utilizzati dal lavoratore che ne fa richiesta anche per svolgere attività che il disabile non può compiere in autonomia, come ad esempio effettuare la spesa, fare prelievi e versamenti o altre commissioni. Il licenziamento intimato dall’azienda per la fruizione dei permessi per scopi personali e non per l’assistenza al disabile, pertanto, è da ritenersi illegittimo, in quanto le attività compiute dal lavoratore sono state effettuate nell’interesse del parente disabile, fatto che le rende coerenti con la finalità della norma di cui alla Legge n. 104/92.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x