newsTECNICHE

RIDUZIONE PREMI/CONTRIBUTI INAIL - ANNO 2019

Il Decreto individua l’abbattimento del costo del lavoro attraverso un taglio lineare dei premi dovuti all’INAIL per il 2019 pari al 15,24%

Categorie: Lavoro e Previdenza

Tags: contributi,   INAIL,   premio

Il Ministero del Lavoro, di concerto con il MEF,  ha pubblicato il decreto Decreto Interminis. 22 ottobre 2018: RIDUZIONE PREMI/CONTRIBUTI INAIL - ANNO 2019. 

Il Decreto individua l’abbattimento del costo del lavoro attraverso un taglio lineare dei premi dovuti all’INAIL per il 2019 pari al 15,24%. Ciò in assenza di un intervento di revisione delle tariffe che, al momento, non ha trovato introduzione ordinamentale. 

Infatti, come si ricorderà, alcuni mesi fa il Servizio Sindacale – Giuslavoristico di Confcooperative aveva richiamato l’intenzione dell’INAIL di procedere ad una revisione delle tariffe assicurative. Si tratta di un’ipotesi su cui l’Istituto sta lavorando da anni e che per entrare in vigore deve essere prima approvata dai Ministeri vigilanti (Lavoro e MEF), oltre che essere ovviamente disciplinata per via normativa. 

Ad oggi non si sa ancora se tale intervento di revisione delle tariffe verrà introdotto (ad esempio nella versione finale della Legge di Bilancio 2019 attualmente in discussione in Parlamento) per entrare in vigore dal prossimo anno. 

Si ricorda che l’impegno per una revisione delle tariffe era contenuto nella legge di stabilità 2014 – art. 1, c. 128, legge 147/2013. Nella stessa norma si prevedeva contestualmente che, nelle more di tale revisione, operasse comunque una riduzione generalizzata dei premi quale canale di contenimento del costo del lavoro - soluzione praticata a partire dal 2014 fino ad arrivare alla riduzione del 15,81% decretata di recente con riferimento al 2018.

Qualora dovesse entrare in vigore l’attesa revisione tariffaria dovrebbe riguardare, in prima battuta, unicamente la tariffa ordinaria dei dipendenti per cui, come precisato dal decreto nelle sue premesse, tale riduzione lineare troverà comunque applicazione per settori/gestioni da subito NON interessati dall’eventuale processo di revisione delle tariffe. 

E’ questo il caso delle imprese del settore agricolo nonché delle cooperative di facchinaggio relativamente ai premi speciali unitari da versare in questo settore, tutti soggetti che potranno quindi fruire per il 2019 di questo significativo beneficio in termini di riduzione del costo del lavoro.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x