newsTECNICHE

DIPENDENTE NON LICENZIATO IN TRONCO PER LO SCAMBIO DI MAIL CON ALTRA IMPRESA

Corte di Cassazione sentenza n. 13865 del 22 maggio 2019

Categorie: Lavoro e Previdenza

Tags:

In materia di licenziamento per giusta causa, la Corte di Cassazione ha statuito l’illegittimità del provvedimento espulsivo nei confronti del dipendente che scambia mail con altra impresa, se tale condotta è sporadica e non comporta una riduzione della produttività.

Con la Sentenza n. 13865 del 22 maggio 2019 viene chiarito che il recesso è da considerarsi ingiustificato e, pertanto, il lavoratore va reintegrato, in quanto l’utilizzo dello strumento aziendale durante l’orario di lavoro è riconducibile al massimo nell’ambito dei fatti punibili con una sanzione conservativa.

Tag:

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x