newsTECNICHE

CREDITO D’IMPOSTA EDICOLE: MODALITÀ APPLICATIVE

D.P.C.M. 31/05/2019(G.U. n. 177 del 30/07/2019)

Categorie: Contabilità e Fisco

Tags:

Con D.P.C.M. 31/05/2019, pubblicato sulla G.U. n. 177 del 30/07/2019, sono state approvate le regole per l’applicazione del credito d’imposta deliberato dall’ultima Legge di Bilancio (commi 806 e seguenti).

L’agevolazione ha validità per il 2019 e il 2020 ed è destinata alle rivendite al dettaglio di giornali, riviste e periodici e ai punti vendita non esclusivi, a condizione che rappresentino l’unica edicola nel Comune di riferimento.

Il credito è determinato, fino al limite massimo di 2.000 euro, in relazione a ciascun punto vendita al dettaglio di giornali, riviste e periodici. L’importo dell’agevolazione è parametrato alle somme pagate dal titolare del singolo punto vendita a titolo di Imu, Tasi, Cosap e Tari. Per chi opera come unico punto vendita esclusivo nel territorio comunale possono essere calcolate anche, per la quantificazione dell’agevolazione, le spese per la locazione al netto dell’Iva.

Gli esercenti che intendono accedere al beneficio devono presentare un’apposita domanda in via telematica con il modello che sarà disponibile sul sito del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri tra il 1° e il 30 settembre di ciascuno dei due anni a cui si riferisce il credito d’imposta.

Il credito d’imposta è fruibile esclusivamente in compensazione.

Tag:

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x