newsTECNICHE

SCELTA DELLA DESTINAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

Un nuovo modello TFR2

Categorie: Area Sindacale e Giuslavoristica

Tags: rapporto,   fine

Il Decreto del Ministero del lavoro del 23-3-2018 (pubblicato sulla GU n. 91 del 19-4-2018) contiene alcune modifiche al modello Tfr2 che devono compilare i dipendenti per manifestare la volontà di conferire o meno il Tfr a una forma di previdenza complementare. 

La modifica è dovuta all'art. 1, comma 38, lett. a) della legge 124/2017 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza), che ha integrato l'articolo 8, comma 2, del decreto Dlgs 251/2005 prevedendo che “gli accordi possono anche stabilire la percentuale minima di TFR maturando da destinare a previdenza complementare. In assenza di tale indicazione il conferimento è totale”.

In precedenza per i lavoratori iscritti alla previdenza obbligatoria dopo il 29-4-1993 (nuovi iscritti) il conferimento era totale.

I contratti collettivi dovranno, se lo vorranno, adeguarsi a questa normativa. Fino ad oggi in genere per i nuovi scritti era previsto il conferimento completo del Tfr. 

La modifica riguarda le due opzioni della sezione 1 relativa appunto ai nuovi iscritti che vengono così sostituite:

  • che il proprio trattamento di fine rapporto non venga destinato ad una forma pensionistica complementare e continui dunque ad essere regolato secondo le previsioni dell'art. 2120 del codice civile; (1)
  • che il proprio trattamento di fine rapporto venga conferito integralmente o nella seguente misura in conformità alle previsioni delle fonti istitutive: ... %, a decorrere dalla data della presente, alla seguente forma pensionistica complementare ................................ alla quale il sottoscritto ha aderito in data …/…/…, fermo restando che la quota residua di TFR continuerà ad essere regolata secondo le previsioni dell'art.2120 del codice civile. (2). Allega copia del modulo di adesione». 

La formulazione precedente era la seguente:

  • che il proprio trattamento di fine rapporto venga integralmente conferito, a decorrere dalla data della presente, alla seguente forma pensionistica complementare ……………………….......... alla quale il sottoscritto ha aderito in data ....../....../……; Allega: copia del modulo di adesione
  • che il proprio trattamento di fine rapporto non venga destinato ad una forma pensionistica complementare e continui dunque ad essere regolato secondo le previsioni dell’articolo 2120 del codice civile. (1) 

Come si vede le due opzioni sono invertite, probabilmente per rendere questa sezione omogenea a quella successiva. La prima relativa al mantenimento in azienda del Tfr ovviamente non è modificata. La seconda invece contiene l'opzione per il conferimento parziale. 

È quindi necessario che i datori di lavoro modifichino la modulistica da consegnare ai lavoratori.

Il tuo nome
Il tuo indirizzo e-mail
Oggetto
Inserisci il tuo messaggio ...
x